Antonio Pacella

Antonio Pacella, medico chiurgo

Sono un medico Abruzzese fortemente legato alla mia terra, alle sue tradizioni e alla sua natura incontaminata. Dopo vari anni vissuti fuori regione a studiare ed approfondire realtà nazionali e internazionali, partecipando a ricerche cliniche e progetti multidisciplinari in ambito medico ed estetico, ho fatto ritorno nel posto dove ho sempre amato vivere, dal quale non mi sono mai distaccato e nel quale ho capito la vera essenza della Salute, ovvero un completo benessere fisico, psichico e sociale, e non l’assenza di malattia. Oggi il mio lavoro si divide principalmente tra Bologna e Sulmona, in provincia dell’Aquila, terra natale di Ovidio, il poeta delle Metamorfosi, ma conosciuta anche per una grande tradizione nella produzione dei confetti. Della parola dieta ho sempre portato avanti il significato profondo, inteso come stile di vita e consapevolezza del cibo, che oggi rappresentano il fulcro del progetto multidisciplinare Come Mangi®, di cui sono Ideatore e Divulgatore.

Il mio obiettivo è trasmettere le mie conoscenze e divulgare la scienza in maniera semplice ed educativa, cosciente della difficoltà legata alla sua corretta trasmissione. Sono un degustatore di formaggi, e nel tempo ho maturato esperienza nel riconoscimento del cibo di qualità, grazie agli insegnamenti di cuochi, allevatori, contadini, pastori e pescatori, che considero i veri nutrizionisti. Non amo molto questo termine, soprattutto quando ad usarlo sono figure indefinite che confondono gli utenti, pur non essendo figure sanitarie. Mi occupo di promuovere la Medicina, la Scienza dell’Alimentazione, il buon senso e il corretto stile di vita, improntato alla riscoperta del valore, della degustazione e della sensorialità del cibo.

Sono un degustatore del cibo di qualità e promuovo la corretta masticazione, oggi causa principale di tutti i problemi intestinali e devo la mia esperienza agli insegnamenti di cuochi, allevatori, contadini, pastori e pescatori, che considero i veri nutrizionisti. Non amo molto utilizzare questo termine, soprattutto quando ad usarlo sono figure non professioniste che confondono gli utenti e commettono abuso della professione. Mi occupo di promuovere la Medicina, la Scienza dell’Alimentazione, il buon senso e il corretto stile di vita, improntato alla riscoperta del valore e della sensorialità del cibo.

L’Abruzzo è un’isola schiacciata tra un mare esemplare e due montagne che non è possibile ignorare. Il Gran Sasso e la Majella sono le nostre basiliche. – Ennio Flajano

Biografia

Mi sono laureato in Medicina e Chirurgia con Lode presso l’Università “La Sapienza” e Specializzato con Lode in Scienza dell’Alimentazione con indirizzo Nutrizione Clinica, nel medesimo Ateneo, sotto la guida del Prof. Carlo Cannella.
Ho conseguito successivamente il Master Universitario in Medicina e Chirurgia Estetica presso l’Università di Tor Vergata e il Master Avanzato in Mesoterapia Estetica, Antalgica e Viscerale, presso la Scuola Italiana di Mesoterapia.

Sono Ideatore del Metodo Sensoriale ComeMangi®, Medico del settore tecnico della Federazione Italiana Gioco Calcio (FIGC), Consulente Nutrizionale presso il Comando Interregionale Carabinieri Lazio e Medico Nutrizionista del CONI Abruzzo. Sono stato Medico della Federazione Italiana Atletica Leggera (FIDAL) e ho ricoperto il ruolo di Responsabile e Coordinatore dell’Ambulatorio di Medicina Estetica & SPA presso le Terme di Bologna.

Sono Membro del Comitato Scientifico della Società Italiana di Diagnosi Prenatale e Medicina Materno Fetale (SIDIP), Socio della Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione (SISA) e dell’Italian Lifestyle Medicine Association (ILMA).
Ho attualmente incarichi di Professore a contratto presso L’Università di Roma La Sapienza (Facoltà di Medicina e Odontoiatria), L’Università di Camerino e l’Abeos Osteopathy School.

Sono Autore di pubblicazioni e articoli sia a livello scientifico che divulgativo.

Mission e filosofia

Credo profondamente nella professione medica, che ho sempre amato, a cui ho dedicato anni di studi e per la quale continuo ad aggiornarmi quotidianamente, mettendomi sempre in discussione.

Promuovo la prevenzione e combatto chi si concentra sulla cura del sintomo dimenticandosi della ricerca delle cause che lo hanno scatenato.
Penso che esista una sola medicina e non terapie ufficiali, convenzionali ed altre alternative. Per questo preferisco parlare di terapie integrate e approcci multidisciplinari che hanno dimostrato validità, efficacia clinica e terapeutica.

Il miglior medico è la natura perchè guarisce tre quarti delle malattie e non sparla dei suoi colleghi
– Louis Pasteur

La mia medicina è personalizzata, che mette il paziente al centro e lo rende complice consapevole della malattia e delle soluzioni, riducendo effetti collaterali e aumentando le possibilità di successo. La libertà di cura sta proprio nello scegliere il terapeuta giusto, capace, corretto e scrupoloso. Non quello che professa la medicina alla quale ci sentiamo più vicini. Le persone non sono protocolli. L’organismo umano andrebbe visto nel suo insieme e trattato secondo il metodo scientifico, le evidenze cliniche, il ragionamento, l’esperienza, l’intuito e la coscienza.

Mi batto contro le false credenze, l’abusivismo, la promozione di terapie inefficaci, la pseudoscienza e le truffe sia nel campo dell’alimentazione che nella medicina. Non amo essere chiamato nutrizionista, termine che ritengo fuorviante e fonte di truffe e disinformazione. Non mi occupo di fare semplici misurazioni o elargire diete e schemi prefissati.

Il mio obiettivo è inquadrare il paziente attraverso 3 compartimenti: fisico, mentale e spirituale. Il paziente quindi non si rivolge a me per fare una dieta, ma per guarire e rimanere in salute, cercando di modificare per sempre lo stile di vita, senza seguire mode e modelli estetici.
Non mi preoccupo di vendere nulla. Mi batto per guarire e promuovere salute attraverso un approccio globale.